Home Archivio articoli Al via il 39° FESTIVAL DEL DIALETTO MARCHIGIANO

Compagnie Regionali FITA

Area riservata

Solo le Compagnie iscritte all'Associazione Regionale possono entrare nell'Area riservata.

Al via il 39° FESTIVAL DEL DIALETTO MARCHIGIANO
Domenica 11 Agosto 2013 16:44

Si terrà a VARANO dal 22 AGOSTO  al 1 SETTEMBRE 2013, con ben 11 rappresentazioni teatrali dialettali, lo storico FESTIVAL DEL DIALETTO MARCHIGIANO, giunto alla sua 39a edizione.

Festival di Varano
 

Il Festival nacque nel 1970 dall’idea del Parroco Don Celso Battaglini di unire l’arte della cucina marchigiana con la riscoperta della cultura del dialetto: un binomio di successo, con il sostegno dell’infaticabile Presidente Gilberto Lucesoli e di tutta la popolazione del paese di Varano.

Ci fu, ospite di prestigio, Ave Ninchi nel 1976, le migliori orchestre nel 1978 allietarono le serate della manifestazione e nel 1980 entrò in scena il vino con il “ Primo Convegno sul Vino Rosso Conero Doc”.

Nel 1987 fece la sua comparsa la poesia con il Primo Concorso in vernacolo anconetano. Per l’occasione uscì il volume “Ancona e la sua poesia”. Le pubblicazioni dei libri accompagneranno sempre le edizioni del Festival: sono la loro celebrazione e la memoria storica.

Dal 1995 la “Rassegna del Teatro Comico Dialettale” prima aperta solo agli anconetani, vede la partecipazione di compagnie delle provincie marchigiane che dal 2000 vengono selezionate per i loro migliori lavori in tutta la Regione dal Dir. Artistico Orietta De Grandis. Grande è la partecipazione di pubblico per la visione dei tanti spettacoli teatrali che si susseguono ininterrottamente per tutta la manifestazione che dura 11 giorni ed il grande pubblico è uno spettacolo popolare nello spettacolo.

Varano promuove “Tra poesia e colore” una collettiva di pittura con autori affermati e giovani promesse. L’organizzazione è dell’artista Lanfranco Santini.

Dal 2005 Varano presenta una novità epocale: l’apertura del Concorso di poesia a tutti i dialetti marchigiani , l’idea e la cura del Concorso letterario e del libro è del poeta e scrittore Fabio M. Serpilli.

Grande è la partecipazione della Proloco Calamo ed Ass. A.I.CS. nel figura di Giorgio Sartini ,affezionato sostenitore per la sempre maggiore riuscita del Festival e negli ultimi anni la collaborazione della Fita-Gatt-Marche ha aggiunto un valore in più per la realizzazione della Rassegna Teatrale.

La cultura popolare del Dialetto Marchigiano, nel Festival di Varano, raggiunge la massima espressione per lingua, cucina, teatro, territorio, aggregazione e volontà di fare ed acquista una sempre maggiore risonanza nazionale.

Il segreto del successo sono la passione e la competenza dei responsabili della manifestazione nonché la disponibilità degli abitanti di questa magnifica località affacciata sul Conero, il monte che geostoricamente funge da diramatore dei dialetti italiani, dunque Varano ha il destino segnato come paese dei dialetti. 

Allegati:
Scarica questo file (VARANO MANIFESTO GENERALE 2013.pdf)Manifesto[ ]653 Kb
Scarica questo file (VaranoProgramma2013.pdf)Programma delle manifestazioni[ ]725 Kb
 

Commenti  

 
0 # Gruppo Teatrale Recremisi 2013-09-04 14:57
Guarda il servizio RAI: http://youtu.be/fMZmDoSA9t8
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' sul trattamento dei dati personali, compresi i cookies che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Informativa sulla Privacy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information