Home

Compagnie Regionali FITA

Area riservata

Solo le Compagnie iscritte all'Associazione Regionale possono entrare nell'Area riservata.

40° festival del dialetto di Varano
Martedì 05 Agosto 2014 14:25

 

 

 


 

 
11 miti da sfatare sulla comunicazione on line delle nostre attività teatrali
Martedì 15 Luglio 2014 13:54

In questo periodo sono tantissime le iniziative attive su tutto il territorio marchigiano e indipendentemente dal fatto che si tratti di rassegne, festival o di singoli spettacoli, la questione della comunicazione e/o promozione di ciò che andiamo a presentare nelle piazze, nelle feste e nei teatri, risulta sempre più spesso un argomento molto importante, sia per garantirci una dignitosa presenza di pubblico e sia per mantenere con le persone che ci vengono a vedere, un legame sincero e duraturo e che possa andare al di là della mera serata mordi e fuggi.

In un periodo storico dove non sono possibili grandi investimenti pubblicitari ma in cui tuttavia è possibile sfruttare quanto ci mettono a disposizione le nuove tecnologie, vorremmo provare assieme a sfatare 11 miti, su cui si fondano delle credenze secondo le quali a costo 0 si potrebbero attivare dei fenomeni promozionali molto proficui.

Qui di seguito vogliamo dunque provare a darvi qualche indicazione su come investire meglio risorse ed energie, senza per questo avere la presunzione di garantirvi sempre e comunque un successo di pubblico e critica, per il quale sono necessari tanti altri fattori che non prendiamo in considerazione in questo post.

Ecco gli 11 miti da sfatare nella comunicazione on line di una compagnia o associazione tipo.

1 Apriamo pagine Facebook e profili su tutti (o quasi) i social network relativi ad ogni singolo spettacolo o evento che presentiamo, perché è molto importante, poiché più mezzi attiviamo e più ci facciamo pubblicità!

Niente di più sbagliato.


Aprire un nuovo "spazio web" sia esso una pagina facebook o un profilo twitter dedicato, equivale ad aprire da 0 un'altra potenziale area di conversazione...se avete ad esempio una pagina Facebook con un po' di fan o follower, perché non raccontate della vostra iniziativa dove esiste già un seguito di persone con cui poter dialogare, piuttosto che andare a creare una nuova comunità dal nulla (perché è solo questo che state fate quando aprite un nuovo canale) dove oltre a non esserci nessun tipo di "storico", in pratica non c'è quasi nessuno che vi possa ascoltare? :)


Consiglio
Coltivate i canali delle vostre compagnie e usateli per parlare anche dei nuovi spettacoli e di tutto quello che state organizzando attraverso la vostra associazione, sia essa una rassegna, un festival o una serie di eventi.

 
L'agibilità Enpals oggi Inps per le compagnie di teatro amatoriale: facciamo un po' di chiarezza.
Giovedì 12 Giugno 2014 14:34

In merito alla tanto dibattuta questione dell'agibilità Inps ex Enpals ci siamo resi conto esserci ancora molta confusione e per questo abbiamo deciso di provare a fugare assieme un po' di dubbi.

Vediamo, caso per caso, le varie possibili condizioni in cui può trovarsi una compagnia di teatro amatoriale che abbia bisogno dell'agibilità per portare in scena il/i proprio/i spettacolo/i

 

Caso A

La compagnia possiede da tempo una comunicazione del ministero per i beni e le attività culturali, che attesta l'agibilità della compagnia a tempo indeterminato come da seguente esempio

 

 

Ebbene il documento su indicato dal I gennaio 2008 non è più valido.

In caso vogliate approfondirne le ragioni e le modalità con cui tale attestazione è stata resa invalidata, potete scaricarvi i 4 documenti denominati "Caso A" che trovate qui di seguito in allegato. 

 

Caso B

La compagnia è in possesso dell'agibilità Inps a tempo indeterminato direttamente rilasciata dall'istituto previdenziale come da esempio.

 

In questo caso è bene sottolineare che l'agibilità, di cui sopra, risulta valida solo per attività teatrali professionistiche qualunque sia la motivazione con cui sia stata rilasciata.

Quindi, se rientrate nella precedente casistica e svolgete attività amatoriale, il su indicato documento non è idoneo!

Il consiglio che vi diamo, per rimettervi correttamente in carreggiata ed evitare antipatici sovrapponimenti è di agire come segue:

Chiedete all'Inps di cancellare la suddetta posizione (Caso B) e fate riferimento ad una delle due seguenti opzioni.


Caso C

La vostra è una compagnia non è iscritta ad alcuna federazione nazionale.

E' necessario che il legale rappresentante della compagnia stessa richieda, on line, con un certo margine di anticipo a seconda della vostra posizione e dimestichezza con la procedura digitale, per ogni singola volta che sarà in programma il vostro spettacolo, l'agibilità Inps partendo da questo link 

Per approfondire la procedura, vi consigliamo di leggere anche l'allegato denominato "l'ABC del certificato di agibilità".

 

Caso D

La compagnia è iscritta alla Fita o alla Uilt.

In questo caso, per ciò che riguarda l'agibilità Inps della compagnia e degli iscritti, per tutto il corso dell'anno solare, indipendentemente dal numero di spettacoli ed eventi realizzati, l'associazione dovrà conservare (e mostrare all'occorrenza a chi di dovere) il documento di iscrizione della compagnia: a Fita o Uilt, riportante il relativo numero di tessere degli associati.

Infatti il documento che attesta l'iscrizione alle organizzazioni nazionali, rappresenta esso stesso la validità dell'agibilità Inps in qualità di attività non a scopo di lucro per voi e per tutti i vostri iscritti.

Una bella comodità non trovate?

Per avere ulteriori info potete cliccare qui di seguito: http://www.fitateatro.it/public/site/page?view=inps

Speriamo di aver contribuito a vederci un po' più chiaro e soprattutto ad avervi messo in condizione di sistemare questo importantissimo aspetto burocratico, onde evitare spiacevoli conseguenze.

Alla prossima puntata e buon teatro a tutti!

 
Houston qui Civitanova Marche. XXVII festa del teatro in avvicinamento.
Venerdì 16 Maggio 2014 12:21

Houston qui Civitanova Marche, ci stiamo avvicinando alla XXVII festa del teatro che si svolgerà sul nostro terriorio dal 29-09 al 05-10-14.
Per il momento l'"accostamento" procede bene.
Come da procedura vi vogliamo aggiornare sull'organizzazione delle attività che per ovvi motivi sono, in parte, in via di definizione.

1 Il manifesto per l'invito alle compagnie è stato fatto: eccolo.



2 Ogni sera, per tutta la durata della festa, una compagnia Fita Marche si esibirà nei teatri della città.

3 Ogni giorno ci sarà la possibilità di prendere parte alle visite guidate dei luoghi più suggestivi della nostra terra.
(Ascoli Piceno, Ancona, Recanati, Loreto, grotte di Frasassi etc)

 

4 Ci sarà modo di prendere parte a stages, con figure di altissimo profilo ed esperienza.

Facciamo nomi e cognomi!

Sul musical ci si potrà confrontare con l’attore - cantante - ballerino Cristian Ruiz

Sull’attore nel cinema e nel teatro, avremo a che fare con l’attore-regista Pier Maria Cecchini

Potremo scambiare impressioni e fare domande a figure come Saverio Marconi, Pietro Conversano, Cristian Della Chiara e Luigi Lunari.

5 Non mancherà l’ACCADEMIA DEL TEATRO ITALIANO con i giovani allievi FITA

6 Per la serata finale con la consegna dei premi FITALIA stiamo preparando delle belle sorprese.

E non finisce qui...ma non vogliamo svelarvi troppo!

Houston a giorni riceverai la circolare per prenotare...esserci o non esserci...che te lo dico a fare? ;)

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 24

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' sul trattamento dei dati personali, compresi i cookies che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Informativa sulla Privacy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information