RECANATINI BORGACCI & ASSOCIATI SRL

Prossime scadenze

Nessun evento
Luglio 2017
L M M G V S D
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

EQUITALIA RIAPRE I TERMINI PER LA RATEIZZAZIONE

I contribuenti che nel periodo compreso tra il 16 ottobre 2015 e il 1° luglio 2016 sono decaduti da un precedente piano didilazione possono essere riammessi presentando una semplice richiesta ad Equitalia;

La nuova richiesta di rateazione deve essere presentata, a pena di decadenza, entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del D.L. Enti Locali.

La dilazione massima alla quale potrà essere ammesso il debitore non può essere superiore a 72 mesi. Più stringenti sono però i termini previsti in caso di mancato pagamento delle rate ; si decade dal nuovo piano di dilazione con il mancato pagamento di due rate anche non consecutive; le prescrizioni per i piani ordinari invece individuano nell’omesso versamento di 5 rate anche non consecutive il perfezionarsi della decadenza del piano.

Si può essere riammessi nuovamente alla dilazione in caso di mancato pagamento di due rate?

In attesa di conferma dovrebbe essere possibile riaccedere alla rateizzazione se, all'atto della presentazione della richiesta, le rate scadute alla stessa data sono integralmente saldate. In tal caso, il nuovo piano di dilazione può essere ripartito nel numero massimo di rate non ancora scadute alla medesima data.

Rimangono in essere i fermi e le ipoteche già iscritti alla data di concessione della rateazione ma a seguito della presentazione della richiesta di rateazione non possono essere avviate nuove azioni esecutive sino all'eventuale rigetto della stessa .

Si segnala infine l’innalzamento della soglia, ora ferma a 50.000 euro, entro la quale il contribuente può presentare, anche on-line la domanda di ammissione alla rateazione senza fornire alcuna documentazione e semplicemente dichiarando lo stato di obiettiva difficoltà economica; ebbene tale importo è stato portato a 60.000 euro.